LA RUBRICA DEL MERCOLEDÌ: PANE CALDO

Pane caldo è il racconto con cui inizio questa rubrica nata per farti conoscere i miei lavori infarciti con fatti insoliti e curiosi. Il pane è uno dei miei grandi amori, sono cresciuto (si fa per dire essendo slanciato verso il basso) a forza di pane e formaggio, e privarmene è inconcepibile. Quando ero marmocchio … Continua a leggere LA RUBRICA DEL MERCOLEDÌ: PANE CALDO

Oggi, quindici giugno duemilaventi

Oggi, quindici giugno duemilaventi è ottobre inoltrato. Il cielo è pietosamente grigio, e la bassa pressione mi schiaccia a terra senza doversi sforzare più di tanto. Al di là dalla vetrata qualche macchina passa, e delle voci arrivano dall'attività commerciale qui a fianco. Lungo la strada, oggi, ho trovato un uccello morto e qualche pedone … Continua a leggere Oggi, quindici giugno duemilaventi

A proposito di pedofilia

A proposito di pedofilia vorrei condividere questo breve resoconto. Mi auguro vi prendiate qualche minuto per leggerlo e riflettere, e qualche altro istante per condividere pensieri o per porre domande con cui costruire un dialogo interessante. Necessito di punti di vista differenti. Parlando poco tempo fa con un’amica m’è tornato alla memoria un fatto di … Continua a leggere A proposito di pedofilia

Lecco dita grondanti umore

Lecco dita grondanti umore e sapori intrisi di piacere. La schiena inarcata mi offre i tuoi spasimi caldi, salati. Ancora qualche battito cardiaco prolungato a trattenere un ritmo forzoso, e poi l’oblio. https://www.youtube.com/watch?v=JhY9GOhFwN4 che mondo piatto e monotono senza i Judas Priest Di luce e di oscurità, la mia silloge, è possibile (tra l'altro) acquistarla … Continua a leggere Lecco dita grondanti umore

Plastico

Mi sono svegliato plastico. Una colata sorniona sotto un sole cocente... COLATA PLASTICA È colata semiliquida di materia plastica. Si insinua nelle scanalature assecondando lo stampo, modellandosi. Raffreddando stati primigeni, solidifica. Tocca al maniscalco liberarla dal castrante involucro. Usa scalpelli smaltati per fendere fessure, e mazze delicate per puntellare ferite indolenti: scissione del rivestimento labbroso. … Continua a leggere Plastico

Una voce a transistor blatera

Una voce a transistor blatera che andrà tutto bene, sarà… Intanto conto le ore inclinate che scivolano verso il baratro delle domande esistenziali: è un passatempo come altri. Il cane al di là dalla strada festeggia il passaggio dei bambini e ulula alle sirene d’emergenza sfreccianti sull’asfalto. Uno scopo esistenziale lui ce l’ha. Passa un … Continua a leggere Una voce a transistor blatera

Lutto

Trascinate dal vento, gelide correnti invernali mi sbattono a terra. Alberi spogli empatizzano coi sospiri. Calano, i becchini, le parole morenti. Lascio. Poche righe. Lieve sorriso accennato in punta di piedi. Di luce e di oscurità è acquistabile QUI, oppure potete contattarmi per avere una copia personalizzata 🙂

Breve trattato per un nuovo ordinamento sociale

L'attiva partecipazione della comunità alla vita sessuale determinerà un’attenuazione delle differenze sociali e classiste. La sedimentazione del nuovo rapporto corporale, indicato da fattori a carattere interno, porterà a contatti fisici qualitativamente nuovi e soddisfacenti. Alla base di tutto ciò, oltre all'ideologia della sana pratica costruttiva, una profonda attività educativa di stampo socialista avrà notevole importanza … Continua a leggere Breve trattato per un nuovo ordinamento sociale

Samantha (o la breve narrazione di una serata trascorsa in compagnia di una giovane donna che indossò sfumature alla Buio Omega)

Facendo pulizia di vecchi file ho trovato le annotazioni conseguenti a un appuntamento al buio. Avevo dimenticato questo avvenimento e, rileggendo le poche informazioni scritte a suo tempo, mi domando perché abbia abbandonato la divertente pratica di conoscere persone a caso, privandomi così della possibilità di incontrare ragazze caratterizzate da singolari peculiarità. Innanzi tutto tengo … Continua a leggere Samantha (o la breve narrazione di una serata trascorsa in compagnia di una giovane donna che indossò sfumature alla Buio Omega)

Ho una domanda da porre a tutti quei sociologi, politici, esperti sanitari, e altre categorie con laurea annessa che continuano ad ammonirci ricordando che il distanziamento sociale sarà disposto finché non ci sarà più pericolo

Ho una domanda da porre a tutti quei sociologi, politici, esperti sanitari, e altre categorie con laurea annessa che continuano ad ammonirci ricordando che il distanziamento sociale sarà disposto finché non ci sarà più pericolo. Cambieranno le nostre abitudini relazionali, alimentari, eccetera eccetera. Vorrei poterli abbracciare per infondere loro ottimismo e, sulla spinta di questa … Continua a leggere Ho una domanda da porre a tutti quei sociologi, politici, esperti sanitari, e altre categorie con laurea annessa che continuano ad ammonirci ricordando che il distanziamento sociale sarà disposto finché non ci sarà più pericolo

Conosco molto di voi

Conosco molto di voi. Posso dire cosa avete preso a colazione, le portate servite a pranzo, le pietanze cucinate per cena. Conosco le torte sfornate nel pomeriggio, e quali di queste siano venute male o, per meglio dire, si siano dimostrate al di sotto delle vostre aspettative. E conosco tutte le paturnie dovute al troppo … Continua a leggere Conosco molto di voi

Il cielo mi piomba addosso

Il cielo mi piomba addosso a peso morto. Poco male. L’intenso grigio plumbeo nasconde Longarone sullo sfondo immaginario e le cime cadorine rifulgono di flebili scorsi solari. È tempo dominato da Covid-19 neo-peste cibernetica,  e dai corvidi signori assoluti delle strade. Giochiamo a fare la guerra, è il loro becchettio, la città ora è nostra … Continua a leggere Il cielo mi piomba addosso

Sai cosa vorrei?

Sai cosa vorrei? Mi piacerebbe sapere se ti è capitato qualche fatto curioso o buffo durante questa quarantena. E non parlo di un avvenimento da prima pagina. No. Voglio mi racconti un piccolo evento capace di rompere la monotonia di questa quarantena. Può trattarsi di una emozione, o di qualche accadimento visto dal balcone o … Continua a leggere Sai cosa vorrei?

Diafonie secondo Ilaria ti consiglia un libro

Buongiorno, oggi vorrei condividere con voi le parole della blogger Ilaria a proposito del mio Diafonie. Microfisica dei piccoli gesti. Per chi si sia imbattuta/o nel mio libro sarei curioso di sapere se ritrova le stesse sensazioni provate da Ilaria. Per chi, al contrario, sia ancora sprovvista/o di una copia della famigerata raccolta di racconti … Continua a leggere Diafonie secondo Ilaria ti consiglia un libro

Ho una cicatrice indelebile…

Ho una cicatrice indelebile causata da ciò che avvenne presso la stazione ferroviaria di Bergamo in una giornata afosa e appiccicaticcia. A spingermi nel capoluogo orobico con la mia R5 bianco panna, in pieno agosto, fu la prospettiva di trascorrere tre giorni in compagnia di una ragazza. Con IB avevo intessuto un fitto dialogo tramite … Continua a leggere Ho una cicatrice indelebile…

ELOGIO DEL NO

Ho sempre creduto, erroneamente, che un no detto con determinazione equivalesse a una mancanza di sensibilità verso la persona a cui era destinato. Una risposta affermativa, al contrario, giungendo dal cuore o dallo stomaco, è carica di quell'entusiasmo che travolge chi lo riceve. Potrei sintetizzare dicendo che il sì rilascia endorfine, mentre il no genere … Continua a leggere ELOGIO DEL NO