Una mattina qualunque di un grigio Gennaio

Gennaio è alle porte da tempo, ma il cielo anche in questa giornata è bigio. La nevicata di ieri si mostra sulle cime, e il vento gelido ha deciso di dare tregua.
Era gennaio, e in compagnia di L trascorsi una delle mattine più intense degli ultimi anni.
Rischiamo del farci del male se dovessimo rivederci, così mi disse, e la sua lucidità mi trafisse il cuore (in positivo).
Era gennaio e oggi, come in quella mattinata, il cielo è di un grigio stupendo 🙂

SPORE POETICHE

Nell’agenda blu sprazzi di idee s’inseguono senza coerenza.

E le pagine bianche: cuscini turchese per coricarsi su polvere di cacao.

[…] e la vetrata incornicia la Questura; tavolini vuoti affollano il marciapiede.

Tratteggerei con piacere i lineamenti del bigio cielo, e dei tanti scolari (volti cupi a tratti adombrati).

Un autobus svolta e nell’agenda blu annoto scorci di un mondo girevole.

Nel breve istante della nascita di un’idea ho associato un nome all’asse di rotazione.

View original post

Consigli di lettura per un’estate rovente

Molti e molte di voi passeranno l'estate prendendo il sole o rintanati/e in qualche luogo in cerca di frescura, magari in compagnia di un buon libro. Cosa leggerete durante le vacanze? Dal canto mio, vorrei suggerirvi tre titoli - due dei quali mi hanno letteralmente rapito ed emozionato. Il primo, Space Invaders, lo definirei un … Continua a leggere Consigli di lettura per un’estate rovente

Diafonie secondo Lego et Cogito

Amiche e amici voglio condividere questa recensione fatta da Marianna Visconti, e che potete trovare nel blog Lego et Cogito. Vi confesso che mi ha lasciato piacevolmente senza parole in quanto è arrivata all'essenza del mio lavoro. È una grande soddisfazione quanto il tuo messaggio è recepito senza pieghe o distorsioni, ancor di più se … Continua a leggere Diafonie secondo Lego et Cogito

Diafonie – The shelter of books

Buongiorno amiche e amici, oggi vi lascio con la recensione di Diafonie. Microfisica dei piccoli gesti che potete trovare nel blog The shelter of books. Per leggerla cliccate QUI. E voi, lo avete letto? Cosa ne pensate delle parole di Maria? Siete interessati ad averne una copia? Fatemi sapere! 🙂