Space invaders di Nona Fernández (Edicola Ediciones, 2015 – traduttore Rocco D’Alessandro)

1980, una bambina silenziosa e timida fa il suo ingresso nella scuola nel quartiere Avenida Matta di Santiago del Cile. I suoi compagni, anni dopo, la rivedono nei propri sogni.

Sono i ricordi di quei ragazzini a parlarci di lei, e della sua famiglia. Bambini in cui la verità, passando dalla loro bocca, si spoglia della malizia, degli orpelli, e della falsità che potrebbe manifestarsi se raccontata da un adulto. La loro verità è nuda e cruda, semplice. E nella spaventosa innocenza dei loro racconti, veniamo catapultati nel periodo della dittatura di Pinochet.

Space Invaders (Edicola Ediciones) ha la delicatezza di raccontare un periodo tremendo attraverso gli occhi di personaggi incapaci di cogliere a pieno la gravità del periodo storico. Ha la delicatezza di parlarci del male senza instillare odio.
space invaders

Annunci

2 pensieri riguardo “Space invaders di Nona Fernández (Edicola Ediciones, 2015 – traduttore Rocco D’Alessandro)

  1. Pingback: Anonimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...