Interno metafisico con biscotti di Sebastiano Vilella (Coconino Press, 2009)

Interno metafisico con biscotti di Sebastiano Vilella (Coconino Press 2009) è un omaggio all’arte di Giorgio De Chirico.

Prendendo spunto da alcune vicende del noto pittore descritte in Memoria della mia vita, Vilella costruisce un noir dal sentore magico.

La trama: De Chirico, debilitato e sofferente, perseguitato da voci e presenze immaginarie, imprime su tela situazioni controverse che, a breve distanza temporale, accadranno realmente. Braccato da uno strano investigatore privato, e da un malessere che sembra non voler concedergli tregua, De Chirico si muove tra Firenze, Parigi e Ferrara conoscendo artisti del calibro di Apollinaire e affermandosi come pittore. In secondo piano, figura non meno importante dei protagonisti di questo romanzo grafico, c’è l’ombra minacciosa della prima Guerra Mondiale.

La storia raccontata da Vilella è coinvolgente e il tono grigio, usato per realizzare le tavole, diviene parte attiva della narrazione. La grafica risulta, a mio parere, di pregevole fattura.

Interno metafisico con biscotti è un romanzo grafico da leggere e da ammirare con gli occhi; ed è un ottimo viatico per entrare in contatto con le opere, e la figura, di Giorgio De Chirico.

Annunci