Fontamara di Ignazio Silone (Arnoldo Mondadori Editore, 1988)

fontamara

Fontamara (Arnoldo Mondadori Editore) di Ignazio Silone è il racconto di un’Italia contadina all’inizio del regime fascista.

Gli abitanti di Fontamara, un paese delle montagne abruzzesi, si ritrova a dover affrontare il podestà che, con l’inganno, li ha privati dell’acqua del ruscello, unica fonte di approvviggionamento per le loro esigue terre. Inizia così una diatriba che porterà i “cafoni” a confrontarsi con il potere corrotto e corruttore; li farà inciampare in leggi pronte a tutelare i ricchi e desciminare i poveri; porrà loro, durante il cammino, funzionari subdoli nello sfruttare qualsiasi ingenuità.

Silone, in Fontamara, narra una vicenda di denuncia alla corruzione, e un inno d’amore per una popolazione ingenua, ma pura. È un ballata che condurrà i braccianti, dallo stato di vittime del fatalismo, alla presa di coscienza della propria condizione; il tutto raccontato, e mi preme sottolinearlo, strappando risate.

La forza di questo romanzo è la semplicità con cui viene descritta la povertà: senza retorica, senza intenti didascalici. Il lettore, “manipolato” abilmente da Silone, diverrà a sua volta bracciante e, come tale, vivrà in prima persona le vicende di questi “cafoni”.

Seppur sia collocato all’inizio del 900, Fontamara è un romanzo attuale, un classico. E come tutti i classici non smetterà mai di parlare del presente, nel presente.

Annunci

One thought on “Fontamara di Ignazio Silone (Arnoldo Mondadori Editore, 1988)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...