A misura d’uomo di Roberto Camurri (Enne Enne Editore, 2018)

Leggendo A misura d’uomo di Roberto Camurri, edito da Enne Enne Editore (2018), sorge una domanda: è un romanzo composto da racconti, o sono i racconti a fondersi per formare il romanzo? Forse entrambi. O forse non è importante saperlo.

Alena, Davide, Valerio. Tre protagonisti. Tre amici. Tre persone che si amano. Sullo sfondo Fabbrico, il paese di periferia, il quarto personaggio nascosto nell’ombra. Una figura che si muove in punta di piedi forgiando, in realtà, le vite dei suoi abitanti in modo intaccabile. E i protagonisti respirano la sua aria. La respirano con un’intensità pari solo al vivere i propri sentimenti. Affrontando le prove della vita con il cuore in mano.

Per come è strutturato il romanzo, sembra di ascoltare un amico intento a descrivere i propri ricordi. Pare di seguirlo, in divagazioni senza tempo lineare, attraverso le emozioni che guidano i tre amici. E poco importa se alcuni ricordi siano tristi o amari, o se i protagonisti compiano qualcosa di sbagliato ai nostri occhi. Leggendo queste loro vite, si finisce per amarli così come si amano i ricordi: per la forte carica emotiva di cui sono composti.

A misura d’uomo è un libro di sentimenti che parla attraverso i sentimenti. A misura d’uomo è un libro a misura d’uomo.


La lista completa delle recensioni la trovi QUI

I miei racconti li trovi QUI

a misura d'uomo

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...