Colata plastica

Diafonie. Microfisica dei piccoli gestiÈ colata semiliquida di materia plastica.

Si insinua nelle scanalature assecondando lo stampo, modellandosi.

Raffreddando stati primigeni, solidifica.

Tocca al maniscalco liberarla dal castrante involucro. Usa scalpelli smaltati per fendere fessure, e mazze delicate per puntellare ferite indolenti: scissione del rivestimento labbroso.

Vi è morbosità nello stuzzicare lacerazioni, come lo è scoprire, con irresistibile tormento, cosa celi la crosta.

Esportata la scorza, fuoriesce.

Niente sangue né materia organica, è plasticamente altro.

È arroganza. Si adatta perfettamente al modello, ma non è detto questi sappia indossarla.

Necessita di classe e, mi duole svelarlo, non si plasma in stampi castranti e predefiniti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...