Il concetto di rispetto

Lo confesso, mi piace osservare le persone, soprattutto perché, anche se impossibilitato a causa della distanza dal sentirne i discorsi, leggo, tramite le posture del corpo e le espressioni facciali, le emozioni in gioco. E il rispetto, concetto capace di impossessarsi dei miei pensieri, mi ha suggerito di evitare congetture superficiali

Le parole sono importanti

Il mio modo di archiviare i ricordi si basa prevalentemente sull'affidarmi alla memoria - per quanto sia conscio che col tempo questa deforma i ricordi stessi - e a piccole annotazioni scritte in qualche agenda, o foglio sparso. Non conservo fotografie - ne ho pochissime - né oggetti del passato - quando qualcosa non ha più uno scopo propositivo sul mio vivere, la butto

Qualche giorno fa è mi è capitato un fatto singolare

Internet ci sta privando dell’attesa, e delle riflessioni che ne scaturiscono, ingabbiandoci all’interno di algoritmi capaci di scovare i nostri punti deboli. Ci sta ingannando con la promessa di renderci “importanti” grazie ai nostri commenti, e ai desideri esauditi a portata di clic. Ci sta trasformando in esseri passivi in una realtà virtuale

Un pensiero

Un pensiero va ai pomeriggi scanditi da una birra al bar, e alle risate mascoline. Tempi cadaverici di una gioventù sfacciata ancora proiettata alla spensieratezza. Un pensiero va ai racconti paterni divenuti preziosi più del materiale. Confidenze da padre a figlio, e viceversa, sussurrate tra le mura di un ospedale. Un pensiero va agli scontri … Continua a leggere Un pensiero

Stamattina l’ho incrociato in zona stazione di Belluno

Stamattina l’ho incrociato in zona stazione di Belluno, e mi è parso un fatto strano. Solitamente lo incontro sempre nei pressi di ponte Sarajevo, o lungo la ciclabile che segue il corso del Piave. Addirittura una volta l’ho visto camminare in una rotonda infischiandosene dei camion e delle automobili, e di sera mi è capitato … Continua a leggere Stamattina l’ho incrociato in zona stazione di Belluno

È dalla scorsa primavera

È dalla scorsa primavera (periodo del confinamento domiciliare) che non riesco a leggere romanzi. Da maggio ne ho letti (o riletti) quattro, e tutti con estrema lentezza - e pensare che ero capace di divorarmi un libro anche in una notte quand’ero preda dell’insonnia. La forma romanzo mi è divenuta quasi ostile, incapace, nella sua … Continua a leggere È dalla scorsa primavera

Mario Draghi al Quirinale

La chiamata al Quirinale di Mario Draghi mi riporta a un episodio del periodo in cui vendevo prodotti surgelati porta a porta. Dopo una giornata in cui mi ero beccato letteralmente bestemmie a non finire, per non infierire ulteriormente sul mio morale e la mia professionalità, il coordinatore di area disse «domani cambi zona», e … Continua a leggere Mario Draghi al Quirinale

È MORTO FORMENTINI (E I MÖTLEY CRÜE?)

È morto Formentini. Ho sentito la notizia stamattina mentre facevo i soliti esercizi per tenermi in forma. Per l’occasione Radio Radicale ha riproposto un vecchio comizio milanese della Lega Nord in cui veniva presentato colui che, in seguito, sarebbe divenuto il sindaco della città meneghina. E così, mentre faccio flessioni ed esercizi vari, prima del … Continua a leggere È MORTO FORMENTINI (E I MÖTLEY CRÜE?)

2020/2021

Ti auguro un buon anno, cara lettrice/lettore, magari ricco di buone nuove, e piacevoli incontri. Il 2020 lo chiudo elencando i 5 articoli del blog più letti e, uno di questi, mi ha sorpreso assai (a te scoprire quale sia) Ho una cicatrice indelebileDi cosa parliamo quando parliamo d'amoreOrganismo dissolutoDedicaIndossatrice Indossatrice è una piccola parte … Continua a leggere 2020/2021

L’intimità

L’intimità, nella mia visione, può essere descritta attraverso due gesti quotidiani: lo yoga, e dormire con una persona. E il motivo è presto detto. Una conoscente frequentata in un passato poco remoto più volte espresse il parere che dovessi reiventarmi maestro di yoga. A suffragio di tale idea esponeva la propria convinzione mediante due semplici … Continua a leggere L’intimità

Cronaca di un assembramento annunciato

Ieri alle poste c’era l’assembramento, lo hanno portato di forza. Gente che si intrufolava senza permesso. Chi se ne usciva dicendo ho dentro mio fratello figlio unico. E chi, come il sottoscritto, se la rideva domandandosi se il locale era a rischio sanzione essendo un brulicare di insetti intenti a guadagnarsi un posto al sole, … Continua a leggere Cronaca di un assembramento annunciato

Cosa c’è di bello a Miane?

Cosa c’è di bello a Miane? È una domanda a cui non riesco a rispondere. Attrattive turistiche ce ne sono poche, salvo la natura. Quindi, se non sei disposto/a a faticare, il bello finisci per ignorarlo, e ti ritrovi a guardare un paese anonimo come tanti. Amici e conoscenti rimangono sempre interdetti a queste mie … Continua a leggere Cosa c’è di bello a Miane?