i miei occhi

Stamattina guardavo i miei occhi allo specchio. E nello scrutarli, oltre al verde acqua intenso, leggevo i pensieri annidati nell’iride. Non sono un tipo da autocelebrazioni, sarei più propenso a rimanere defilato o a non prendermi mai sul serio (è un modo per rimanere coi piedi per terra, e per scansare paure e timori), comunque, leggevo i pensieri attraverso il filtro dell’iride, e mi sono detto: «hai creato qualcosa di bello, e di diverso» - riferito al mio ultimo libro: Viscerotica. Il desiderio si fa carne, che a sua volta si fa poesia; la poesia si fa me, che a mia volta mi faccio sensualità. I miei occhi verde acqua dicevano tutto ciò stamane, e potrei sintetizzare questa serie di pensieri con un’unica parola: Viscerotica.

Viscerotica

Viscerotica, con le sue poesie, racconta il rapporto di coppia fatto di eccessi, e sfumature. Con versi dolci e delicati, sfrontati e passionali, Viscerotica ti accompagna nell'erotismo morbido e sensuale per mostrare ciò che a volte desideri, ma non osi confessare. Viscerotica è il lato raffinato del proibito e, poesia dopo poesia, ti seduce l'anima.

È dalla scorsa primavera

È dalla scorsa primavera (periodo del confinamento domiciliare) che non riesco a leggere romanzi. Da maggio ne ho letti (o riletti) quattro, e tutti con estrema lentezza - e pensare che ero capace di divorarmi un libro anche in una notte quand’ero preda dell’insonnia. La forma romanzo mi è divenuta quasi ostile, incapace, nella sua … Continua a leggere È dalla scorsa primavera

Poco male, è domenica

La domenica è un contenitore di paure e di immagini del tipo: orizzonti innevati e strade strozzate – a completare il quadro l’antologia di Spoon River. Sai, nella sincerità del tuo sorriso ho concepito un altro me stesso: per domani prevedo barba bianca. Poco male, è domenica, e anche oggi ho alimentato la mia morbosa … Continua a leggere Poco male, è domenica

Oggi ti ho inviato un messaggio

Oggi ti ho inviato un messaggio per descrivere i miei pensieri tralasciando mattonelle e fughe. Il grigio m'è esploso dentro, poco male, sto bene così. nelle parole digitate sullo schermo in forma ridotta per evitare di invadere gli spazi, ho sorvolato (volutamente) sui restanti pensieri; parlano di mattonelle panna e fughe grigie; d'implosioni intime e … Continua a leggere Oggi ti ho inviato un messaggio

è all’imbrunire

È all'imbrunire quando i veicoli solcano l'aria che mi sento silente. Magari lì fuori si inventano nuove monotonie cicliche, magari si scoprono nuove armonie chimiche; ma io silenzio. La poesia è per le anime solitarie, dicono, ma smentita dimora nella mia mente: crogiolo di voci mute. SE VUOI SOSTENERE LA MIA CREATIVITÀ CLICCA AL SEGUENTE … Continua a leggere è all’imbrunire