Perforare

Perforata

la luna argentea

trivellata da

spaghi solari.

Immobile. Muta.

Perforato

il cranio. Sguazza

la materia grigia. Un’altra

giornata, immersa

nella tediosa calotta cranica.

Nella tazza di caffè

intingo il cervelletto

croccante e friabile

al palato. Spirali

fumose fragranti lunari

annebbiano la vista.

Perforati

i lobi temporali. Autunnali

sorrisi scortano l’inverno.


Le mie poesie potete trovarle QUI

12 pensieri riguardo “Perforare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.