Il giorno in cui mi scorticai un dito

Nera stanza; grigio cemento. Esoterico ricordo carnoso. Pulsa la carne; esistenza insanguinata.

Annunci

Deserto

È tutto bello, quando è nuovo. È tutto nuovo, quando è bello. Tutto nuovo/tutto bello. Poi, inaridisce; la comparsa della routine, due punti: l'implosione della bellezza! Rimane lo scheletro; uno; e la morte paura ti fa.

Dedica

Ti desidero inerme e spoglia da retoriche vesti. La curiosità, tatuata a fior di pelle, m'induce a notturne polluzioni. Penetrandoti, madido soffio vitale, godo: osceni giochi, perverse parole. Con malizia concediti; con inganno seducimi. E per chi ha voglia di scoprire i miei lavori ecco due link: Di luce e di oscurità QUIDiafonie. Microfisica dei piccoli … Continua a leggere Dedica